Home Chi siamo Sostienici Contatti Links

CAMPI PROFUGHI SAHARAWI IN ALGERIA

La popolazione fuggita all’occupazione marocchina del Sahara Occidentale nel 1975 ha ottenuto dall’Algeria la possibilità di insediarsi sul territorio desertico, vicino alla città di Tindouf, a sud ovest dell’Algeria, creando una serie di campi profughi (WILAYA, cioè province) suddivisi in DAIRE (comuni) che a loro volta si suddividono in quattro quartieri (BARRIOS):

  • Wilaya AUSERD con le daire di Mijic, Birganduz, Le Guera, Tichla, Aguenit, Zug
  • Wilaya SMARA con le daire Hauza, Ejdairia, Farsia, Mahbes, Bir-Lehlu, Tifariti, Mherjz
  • Wilaya di AAJUN con le daire Hagunia, Amgala, Daora, Bou Craa, Edchera, Guelfa, Zemmur
  • Wilaya di DAJLA con le daire Jraifia, Argub, Umdreiga, Bojador, Glaibat el Fula, Ain Beida, Bir Enzaran
Esiste inoltre RABOUNI, capitale politica della RASD, sede soltanto di uffici e ministeri, e l’agglomerato 27 FEBRERO, sede del tribunale e di altre istituzioni.
Tutti i campi sono collegati tra loro da una strada asfaltata che raggiunge facilmente la città Algerina di Tindouf, ad eccezione di Auserd che va raggiunta attraversando il deserto.
Per arrivare nei campi dall’Italia occorre giungere in aereo ad Algeri, cambiare per Tindouf (volo soltanto notturno) e poi percorrere da Tindouf la strada asfaltata per Smara, Aajun, Rabouni, 27 febrero (circa mezz’ora), Dajla (due ore) oppure attraversare parte del deserto per Auserd (un’ora).    (segue)