Home Chi siamo Sostienici Contatti Links

IL DESERTO DELL'HAMMADA

Deserto HammadaIl deserto è una zona apparentemente senza vita che ha invece degli ecosistemi spesso al confine della vita stessa.
L'hammada è uno dei tre ecosistemi del deserto non glaciale; gli altri sono: l'erg, la cui superficie è sabbiosa e molto mobile, tanto che per le sue dune è chiamato mare di sabbia, e il serir che ha, invece, la consistenza della ghiaia.
L’hammada (in arabo hammāda, da hāmid morte, senza vita, estinto) è il deserto dal terreno arido, senza vegetazione, con altopiani rocciosi e con la presenza di pietrisco dalle forme aguzze. È il deserto più ostile alla vita umana.
Il clima: il suolo e l’ambiente passano con rapidità dal freddo al caldo, all’alba e al tramonto. La vegetazione: è fatta soprattutto di sterpaglie e molti cardi, cioè arbusti e non alberi. Il suolo: è permeabile e l'acqua viene assorbita velocemente. Le rocce più comuni sono calcari, arenaria, basalto e rocce cristalline (come il granito e lo gneis). L'Hammada si presta più di altri tipi di deserto ai mezzi meccanici di trasporto, che possono sostituire più agevolmente gli animali da trasporto. L'hammada è la forma di deserto più diffusa nel Sahara, è all'incirca presente nel 70% della sua superficie.