Home Chi siamo Sostienici Contatti Links

ORGANIZZAZIONE POLITICA

In questo ambiente inospitale e ai limiti della sopravvivenza il popolo saharawi in esilio è riuscito a dotarsi di una organizzazione politica e sociale con un governo democratico liberamente eletto, di una costituzione che incoraggia la tolleranza religiosa e la parità tre i sessi.


A LIVELLO STATALE

Il 27 febbraio del 1976 viene proclamata la Repubblica Araba Democratica Saharawi (RASD) che ha un Presidente della Repubblica, un Congresso eletto dai cittadini, un Primo ministro con un Governo e un Segretariato Generale.

PRESIDENTE della REPUBBLICA: nel 2009 è stato nominato Mohamed Abel Aziz. Il Presidente è eletto dal Congresso e nomina il Primo Ministro e i 4 governatori delle quattro wilaya (campi).

GOVERNO: è presieduto dal Primo ministro (Abdel Kader) che nomina i ministri: cooperazione: (Salek Babek Hassana), esteri (Mohamed Salem Salek), Educazione ed Istruzione (Mariam Salek), cultura (Jadija Hamdi), difesa, salute, trasporti, commercio, informazione, assistenza sociale e diritti delle donne, sport, artigianato, sviluppo, ambiente, territori occupati, immigrati nel mondo.

 

(segue)